Ubuntu ancora più per human beeings.

Chi ha usato linux negli ultimi anni, sa bene che i due problemi più grossi che si possano riscontrare nell’uso di una distribuzione da parte di un noob sono rappresentati essenzialmente dalla scelta dei repository e dalle difficoltà nel risolvere problemi relativi a xorg-panic. Anche se nell’ultimo anno le cose sono migliorate tantissimo, specie grazie ad Ubuntu, è proprio grazie alla community di casa Canonical che le cose stanno ulteriormente per cambiare.

Gli sviluppatori di Ubuntu stanno infatti mettendo a punto un tool estremamente interessante: un server-X a prova di proiettile. L’applicazione, chiamata displayconfig-gtk, è in pratica una GUI scritta in gtk/python che si avvierà ogni qual volta, a causa dei vostri inevitabili pasticci di noob, X farà i capricci e si ostinerà a mostrarvi il terminale: beh, da oggi al posto del terminale avrete un’interfaccia grafica elegantissima che vi chiederà pazientemente di indicare tipo di schermo, di scheda grafica, di mouse e di tastiera. Addirittura, se per caso aveste cambiato qualcuno dei componenti, potreste ricorrere (come già abilitato nella scelta degli schermi in Gutsy Gibbon) all’aggiunta dei driver per la vostra periferica grazie al CD allegato (sì, anche se i driver sono solo per Window$).


Basta stupide schermate blu con caratteri incomprensibili!

 Il secondo tool è l’Ubuntu sources.list generator ed è già attivo da un po’: si tratta di un’applicazione web che consente di scaricare facilmente una lista di repository completa da incollare in sources.list o nella finestra “Repository” di Synaptic. Il tool, realizzato da Ubuntu Olanda è estremamente utile per l’utente meno esperto che generalmente tende a fare casini coi repo, installandone di poco sicuri o di non adatti all’uso sul proprio sistema: rispondendo ad un paio di semplici domande riguardo la propria architettura hardware (i386, amd64, powerPC ecc…) ed il tipo di pacchetti di cui si ha bisogno (driver, codecs, giochi…) viene prodotta la lista da incollare. Facile, molto facile, vi assicuro.

Chi sa che questi due tool non facciano prendere definitivamente il volo al pinguino. Magari ci penserà l’airone.

Advertisements

Un Commento

  1. kr0n1x

    ho letto di questi tool e devo dire che sono veramente robe utili, spesso ci si ritrova a dover riesumare i backup appena si mette manina su xorg.conf (se si è niubbi o poco attenti come me) e via..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...