20 cose che ho imparato dell’assistenza sui prodotti tecnologici.

Arrivata l’estate, e soprattutto arrivata per me, si susseguono i congiunti che hanno fuso i loro computer e che ora annaspano cercando di strapparmi un po’ del mio tempo “libero”. Per fortuna ormai ho una certa esperienza nel campo e – se è possibile – potrò anche riparare definitivamente un paio di PC, togliendogli quel fastidioso bug con le finestre blu.

Questa guida, che mi sono permesso di tradurre, spiega bene come sopravvivere nel momento in cui i tuoi amici/parenti/conoscenti capiscono che “ci sai fare col PC”.

  • Fin quando il mondo continuerà a girare, gli utenti continueranno ad avere problemi.
  • Quelli che abusano di stupefacenti e chi usa computer sono i soli ad essere definiti users. Non credo che sia casuale…
  • Quando hai un dubbio, resetta.Prima o dopo incontrerai una persona che scriverà la parola “backslash” (invece di premere il pulsante) o dimenticherà di inserire il cavo della corrente. Se non l’hai ancora incontrato, ti basterà aspettare, capiterà.
  • Devi temere il telefono. Nessuno chiama il centro assistenza così, tanto per augurarti una buona giornata. Nessuno user ti dirà mai tutta la verità all’inizio della chiamata.
  • “Io non ho fatto assolutamente niente” o “È successo e basta” sono i mantra degli utenti.
  • Come tecnico dell’assistenza, il tuo lavoro è di vincere le resistenze ed arrivare alla verità.
  • Questo accade perché puoi fregare le bugie sui loro volti, risolvere il problema è solo una soddisfazione aggiuntiva.
  • Certa gente non impara mai.
  • È questo che ti garantisce sempre un lavoro.
  • Mantieni una voce calma, anche se stai urlando al tuo interno.
  • Il tasto “attesa” sul telefono è il tuo migliore amico.
  • Qualsiasi cosa succeda, non farti prendere dal panico.
  • La risposta a tutte le domande degli utenti dovrebbe essere “Si fidi di me, so quello che faccio” anche se non hai alcuna idea di cosa stia succedendo.
  • Gli utenti sentono l’odore della paura. Una volta che che hai perso il controllo, hai perso tutto.
  • Un utente che non ti sta ascoltanto più, ma sta provanto “a modo suo” non merita il tuo tempo. Simula una caduta della linea ed aggancia. Fidati di me, è meglio se ne stai fuori.
  • Qualche volta riparare un computer è più facile che immaginare come diavolo si sia rotto.
  • Gli utenti vogliono sempre avere un rendiconto di cosa è stato riparato. Se non sei sicuro, menti e basta. Tanto non lo sapranno mai. “Un fascio di elettroni è passato vicino al processore ed ha causato…”
  • Se è possibile chiedi di parlare con la persona più giovane in casa.
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...